Ascoltare la Musica: buon ascolto!

Anche il secondo blocco di incontri è terminato. La speranza è quella che dopo Pasqua si possa trovarsi per recuperare i due incontri che non potrò tenere nelle prossime settimane, il nuovo argomento? L’armonia!

In attesa dei prossimi incontri, vi segnalo alcuni ascolti che vi invito a svolgere con un obiettivo ben preciso: godersi la musica alla luce di quanto abbiamo appreso!

Buon ascolto a tutti!!!

Davide


Un grande classico sotto la direzione forte di Paavo Järvi

Alla scoperta di una grande giovane promessa italiana del pianoforte

Attenzione: qui trovate tutti i generi musicali fino all’heavy Metal!

Un altro grande classico con il nostro Claudio Abbado

Conoscete la nona… di Dvořák? È intitolata “Dal Nuovo Mondo”

Un grande classico… rivisitato!

Diamo un’altra possibilità a Schönberg

Una delle più belle voci della musica pop… Annie Lennox

Se vi è piaciuta la canzone di prima, sentitela in questa versione acustica!

E per finire… la Nona, questa volta di Beethoven!

Ascoltare la Musica: ultimi ascolti sulla melodia

Si è concluso il blocco dedicato alla melodia. Dopo tanti ascolti, spiegazioni ed esperimenti è arrivato il momento di mettere tutto da parte e dedicarci agli ultimi due ascolti con l’unico intento di godere della Musica e della sua melodia (quando c’è!).

L’ultima tappa del nostro percorso è dedicata all’armonia… ne sentiremo delle belle, ve l’assicuro!


Ascoltare la Musica: melodia da pionieri

Il nostro percorso musicale si inerpica tra le innovazioni e sperimentazioni del XX secolo. Prima di lanciarvi nell’avventura, vorrei darvi un paio di indicazioni sulle opere scelte.

Schönberg

In quest’opera il compositore ha sperimentato a pieno, e per la prima volta, lo Sprechgesang (il canto parlato) una tecnica che ha preso piede proprio con Schönberg e che ha raggiunto il suo apice nel Pierrot Lunaire, la definizione data dal compositore è:

L’esecutore […] si renda cosciente della differenza tra suono cantato e suono parlato: il suono cantato conserva immutata la sua altezza, mentre il suono parlato dà sì l’altezza della nota, ma la abbandona subito, scendendo o salendo. […] Non si desidera affatto un parlare realistico-naturalistico. Al contrario, deve essere ben chiara la differenza tra il parlare comune ed un parlato che operi in una forma musicale.

La trama del Pierrot Lunaire: Il protagonista, il poeta virtuoso Pierrot, eroe malinconico e triste, si destreggia poeticamente esprimendo sé stesso e il suo ambiguo carattere. L’immagine romantica è deformata in smorfie e proiettata in immagini ora grottesche ora allucinate: canta alla luna che lo ispira, vive l’angoscia più profonda, si immagina assassino, ed infine dopo tormenti e attimi di puro cinismo, torna alla sua patria, Bergamo, invocando nell’ultimo brano «l’antico profumo dei tempi delle fiabe».

Harris

Rispetto a Schönberg, Harris propone una musica meno sperimentale e più legato alla tonalità.


Ascoltare la Musica: melodia del XX secolo

Il nostro percorso alla scoperta della Musica lascia il classicismo e la grande regolarità per avventurarsi verso le prime grandi novità del XX secolo.

La sacra della primavera ve la propongo in due video, solo sinfonico e con balletto…

Buon ascolto a tutti


Ascoltare la Musica: cerchiamo la Melodia

Buon giorno a tutti,

questo avviso che pubblico in bacheca è indirizzato a tutti, anche a coloro che non sono iscritti al corso ma vogliono provare a mettersi alla prova (vi ricordo che se vorreste aggiungervi al gruppo del mercoledì non ci sono problemi!!).

Qui di seguito vi propongo diversi ascolti musicali, di epoche e stili molto diversi tra loro. Un primo ascolto può indubbiamente essere dedicato al puro e semplice piacere, ascoltate queste musiche e scrivete la vostra classifica di gradimento.

Il secondo ascolto dovrebbe essere dedicato alla melodia. Annotate la facilità o difficoltà di ascolto e individuate quali melodie secondo voi sono più complicate.

Buon divertimento! E per chi vuole saperne di più, ci vediamo mercoledì prossimo alle 20:30!


Ascoltare la Musica: le note

Buon giorno a tutti!

La nostra avventura tra le note musicali continua. Ecco a voi due ascolti un po’ tecnici ma che mettono in mostra la base di qualsiasi melodia: le note e le scale.

Ascoltiamo la scala cromatica che ci permette di conoscere ogni singola nota a nostra disposizione per scrivere e ascoltare musica. Successivamente ascoltiamo le scale maggiori, notando come curiosamente l’abbinare le note in determinati intervalli crei sensazioni e atmosfere sempre diverse.


La scala cromatica

Ascoltare la Musica: alla scoperta della Melodia

Buon giorno a tutti,
il primo incontro alla scoperta della Melodia è stata davvero divertente e molto bello, grazie a tutti!
Per muovere i nostri primi passi in questo nuovo ambito musicale vi propongo due ascolti che ci possano aiutare ad introdurci alla melodia.
A mercoledì prossimo,
Davide


Ascoltare la Musica: conclusione modulo sul ritmo

A conclusione del blocco sul ritmo e la metrica, pubblico gli ascolti conclusivi su questo argomento.

Vi invito ad ascoltare liberamente queste musiche senza pensare di dover analizzare da un punto di vista i brani, l’analisi non è il nostro obiettivo, ciò che non dobbiamo mai perdere di vista è un ascolto più consapevole.

ATTENZIONE: da settimana prossima inizieremo il nuovo blocco dedicato a melodia e armonia, conosceremo anche le note musicali e i loro suoni. Se qualcuno volesse aggiungersi al corso è possibile farlo!


Ascoltare la Musica: materiale per ascolto e prossimo incontro

Buon giorno a tutti,
pubblichi qui di seguito gli ascolti relativi all’incontro di mercoledì scorso.

Inoltre, data l’oggettiva difficoltà che presenta questo argomento, ho preparato per voi un esempio visivo e di facile comprensione della poliritmia oltre ad un esperimento di gruppo per il quale dovreste portare uno dei seguenti strumenti al prossimo incontro: cronometro (va benissimo anche quello del cellulare) o orologio che segna i secondi.

In allegato potete anche scaricare le slide dell’ultimo argomento.

Buon ascolto e buona continuazione a tutti!
Davide