Carissimi amici, settimana prossima partirà un importante progetto che vedrà il coinvolgimento dei ragazzi delle Scuole Superiori.

Vi invitiamo a non perdervi le conferenze tenute dalla prof. Rita Gaviraghi, che trovate sul Calendario mensile. Queste conferenze vedranno la partecipazione dei ragazzi e rientrano in un importante progetto che abbiamo organizzato con l’Istituto Scolastico.

La vostra partecipazione sarà importantissima per i ragazzi che grazie a questo progetto riceveranno non solo dei crediti scolastici ma anche una votazione!

Qui di seguito riportiamo il comunicato stampa scritto dal nostro Sergio Carabelli.


Progetto intergenerazionale tra Scuola e Università Senza Età

Importante e innovativa collaborazione tra due entità territoriali attive nella formazione culturale di più generazioni: la Scuola Statale, nella fattispecie l’Istituto di Istruzione Superiore C. A. Dalla Chiesa di Sesto Calende e l’Università Senza Età che ha sede sempre a Sesto Calende, ma ormai da qualche anno ha interventi presso alcuni comuni del territorio dei laghi.

Il progetto di interventi intergenerazionali è nato da un’idea della Professoressa di Italiano e Latino Rita Gaviraghi presso l’Istituto sestese e ha coinvolto Davide Frezzato, Presidente di Università Senza Età, associazione di Promozione Sociale e Culturale del Terzo Settore, dove la professoressa è docente volontaria. Sulla scorta di quanto già avveniva negli anni precedenti, coinvolgendo diversi insegnanti dell’Istituto e studenti come spettatori, le conferenze di questo anno scolastico saranno ancor più attivamente gestite dai giovani.

Questo progetto è il coronamento di un’attività di collaborazione che dura da diversi anni con l’istituto scolastico, collaborazione nata grazie all’impegno del prof. Paolo Zoboli (docente anche dell’Università Senza Età) e che ha visto anche il prezioso contributo della prof. Gabriella Ponti, alla quale va sempre il nostro pensiero.

Insieme, Rita e Davide hanno reso fruibile e operativo il progetto e Frezzato lo ha inserito nel calendario dell’anno accademico 2021/2022 dell’associazione.

L’iniziativa intergenerazionale prevede il coinvolgimento degli alunni di alcune classi (a cominciare dalla 3AL, almeno in via sperimentale), dove Rita Gaviraghi insegna, nell’organizzare, sotto la guida della loro professoressa, conferenze online presso l’Università Senza Età i cui aderenti associati e iscritti appartengono a più generazioni, maggiori di quelle dei ragazzi studenti di Gaviraghi.

Il tema portante per questo anno di corso è L’Alto Medioevo, che costituisce l’argomento centralizzante del calendario culturale dell’associazione presieduta da Davide Frezzato.

I ragazzi avranno modo di ottenere esperienze di ricerca e di esposizione al di fuori del loro contesto scolastico abituale, acquisendo comunque crediti scolastici.

Gli associati e iscritti di Università Senza Età fruiranno di trasmissione di conoscenze e cultura dalle giovani generazioni in formazione scolastica e potranno paragonare e valutare esperienze e modalità didattiche diverse dal loro contesto formativo.

Per la Scuola il progetto è una possibilità di confronto con la realtà della cultura fuori dalle mura scolastiche per favorire la crescita personale e formativa degli studenti; per l’Università Senza Età è una concreta dimostrazione che i principi scritti nello Statuto – come il favorire i rapporti intergenerazionali – non sono ideali, ma raggiungibili e resi operativi per affermare ancora una volta che la scelta Senza Età nel nome  dell’associazione identifica un modo di concepire e attuare cultura al di sopra di qualsiasi steccato per arricchire le persone coinvolte indipendentemente da condizione anagrafica, sociale o di formazione.